Capo Pertusato

Capo Pertusato

Capo Pertusato
DSC 0017Dalla cappella di St-Roch a Capo Pertusato: la passeggiata delle falesie

Sicuramente una parte del fascino di Bonifacio risiede nelle sue immense falesie di calcare. Alte da 50 a 70 metri, offrono sublimi panorami e danno una prospettiva incredibile al paesaggio marino circostante.
Si tratta di un percorso che ci impegnerà circa 3 ore o un po’ più nel caso dovessimo fare lunghe pause per ammirare gli incantevoli paesaggi che andremo a scoprire. Per chi arriva dalla Sardegna, la partenza sarà davanti alla Stazione Marittima di Bonifacio, e proseguendo per la strada che costeggia la profonda “ria” del Porto, raggiungiamo uno slargo; noteremo sicuramente la piccola chiesa di Sant’Eramo e da questo punto inizia una salita che porta alla bianca cappella di St-Roch, ai piedi delle fortificazioni e della Porta di Genova. Continuiamo per un tratto di sentiero a gradoni pavimentato di bianco calcare. La salita ci permetterà di raggiungere il sentiero che corre lungo le falesie.
Più ci allontaneremo dal paese più la vista sarà interessante. Ben presto avremo un’eloquente vista di Bonifacio.
Dall’alto del promontorio, guardiamo “ la citadelle” appollaiata sul suo picco calcareo, il porto è situato più in là, in basso.
La posizione è veramente incredibile: ci si domanda come la città sia potuta essere costruita in un luogo del genere e si capisce meglio la ragione per cui la fortezza sia rimasta a lungo impenetrabile.
Dall’inizio della passeggiata, passeremo in prossimità di due grandi massi di calcare che sono stati staccati dalla falesia a causa dell’erosione. Il più piccolo dei due è chiamato il “Grain de Sable” o “ Diu Grossu” (dito grosso nel dialetto ligure di Bonifacio) il più grande è chiamato “La galère”. Noteremo che sarà possibile raggiungere “La galère” per poter fare una nuotata, grazie ad un sentiero scosceso sul fianco della falesia. Laggiù, le sabbia formata dall’erosione del calcare è di un bianco puro, quasi abbagliante.
Continuando l’escursione, apprezzeremo il tracciato sinuoso che s’immerge all’interno della macchia. Un labirinto naturale e magnifico!
Solitamente gli escursionisti della domenica si fermano al termine del sentiero in terra battuta, noi vi esortiamo a continuare anche sulla strada asfaltata seguendo le indicazioni per Capo Pertusato. Scopriremo le calette de la plage de Sutta Rocca, le viste sul semaforo di Bonifacio e sul faro di Pertusato e infine, il luogo detto "Les Trois Pointes" (le tre punte).
Superiamo il Semaforo (stazione radar somigliante ad una torre di controllo aerea) e, non curanti di una catena che sbarra la strada (solo per le auto), procediamo in direzione del grande faro del Capo. Una volta raggiunto, potremo godere di un panorama a quasi 360 gradi, aperto prevalentemente verso le Bocche e la dirimpettaia Sardegna. Ritorniamo indietro sulla stessa strada per qualche centinaio di metri per notare un sentiero sulla sinistra che, abbastanza agevolmente, ci porta alla spiaggia del Capo che a causa della formazione geologica del posto dà ragione al nome del luogo, Pertusato = forato. Nella stagione calda un bagno ristoratore è d’obbligo!
Il rientro a Bonifacio avverrà, a ritroso, per lo stesso percorso.

DSC 0205 1

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

COSA SONO I COOKIES? COME SI DEVE COMPORTARE L'UTILIZZATORE?

Utilizziamo con Joomla! solo cookies tecnici, indispensabili per il funzionamento del sito. Questo tipo di cookies non necessita del consenso dei navigatori. Mentre utilizziamo cookies di terze parti per i banner pubblicitari e per raccogliere informazioni statistiche. Questo tipo di cookies necessita del consenso dei navigatori. Il consenso si intende accordato anche in modo implicito se l'utente prosegue la sua navigazione nel sito.
I cookies sono dei semplici file di testo non necessariamente invasivi. Per esempio se clicchi nel pulsante OK, ho capito! un cookie si installerà nel tuo browser e il sistema sarà in grado di capire che tu hai già letto queste note o che comunque conosci la materia ed eviterà così di mostrarti questo fastidioso avviso tutte le volte che cambierai pagina o nelle visite successive al nostro sito.

In questo sito come detto, oltre ai cookies tecnici utilizzo cookies che profilano e registrano le abitudini di navigazione degli utenti dato che pubblico annunci pubblicitari di google adsense e raccolgo le statistiche del sito con google analytics nonchè pubblico i pulsantini di condivisione di facebook, twitter e googleplus

Vai qui per approfondire la policy di google:http://www.google.com/policies/technologies/cookies/

Vai qui per approfondire la policy di facebook: https://it-it.facebook.com/about/privacy

Vai qui per approfondire la policy di twitter: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter

Visita AboutCookies.org per ulteriori informazioni sui cookies e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.

È comunque possibile disabilitare i cookies direttamente dal proprio browser. Per informazioni più dettagliate in riferimento alle opzioni di disabilitazione dei cookies ecco l'elenco dei link per la configurazione dei browser.

Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera

Se desideri eliminare i file cookies eventualmente già presenti sul tuo computer, leggi le istruzioni del tuo browser cliccando sulla voce “Aiuto” del relativo menu.

Nonsolotrekking ASD Via Franz Schubert, 1 07026 Olbia - C.F.: 91055520901